Home » Cortina-Non solo turismo

Cortina-Non solo turismo

Cortina non solo turismo ma molta storia e cultura.

Come descrive Il titolo Cortina è sempre vista come una località di villeggiatura e di sfarzo, ma non è così Cortina e un paese che vive di storia e cultura e deve appunto la sua notorietà più alle sue origini culturali che mondane.

E’ nostro interesse farvi conoscere queste peculiarità in modo da capire la sua gente e sapere aprezzare tutto ciò che la circonda e che la fatta diventare quello che rappresenta oggi .

cortina

cortina

Il Museo Etnografico Cortina d’Ampezzo raccoglie oggetti del nostro passato, dalla vita contadina alla vita domestica, dalle credenze religiose all’arte della Valle d’Ampezzo. Un piccolo sunto delle aree agricole e pastorali della valle nei secoli passati, combinati con sentimenti di raffinata precisione artistica e di oggetti di epoche precedenti, dai costumi tradizionali che ancora sfoggiavano le occasioni più importanti.

Nell’edificio storico di Ciasa de ra Regoles nel centro di Cortina è una delle più grandi mostra permanente delle Dolomiti. La Ciasa de ra Regoles, Corso Italia, e la sede amministrativa del ra Regole d’Ampezzo, un istituto di origine longobarda, ancora molto viva a Cortina. Si tratta di un’associazione di famiglie, che scende dal magazzino Ampezzo che corrono i boschi ei pascoli della valle. Oggi questo edificio è sede del rinomato Museo delle regole, diviso in tre sezioni.

Il Museo d’Arte Moderna di Cortina “Mario Rimoldi” espone una delle più grandi collezioni private di arte figurativa italiana del 900, con oltre 300 opere d’arte dei maggiori pittori del primo Novecento: Campigli, De Chirico, De Pisis, Sironi, Guttuso, Morandi, Music, Savinio, Tomea e molti altri.La galleria, a sua volta espone le molte opere della collezione, ma anche quadri provenienti da altri musei e collezioni d’arte internazionali. Nell’arte contemporanea il Museo gioca un primo momento, prevede un ruolo per la qualità delle opere raccolte.

Nel Museo Paleontologico di Cortina  ”Rinaldo Zardini” è la più importante collezione privata italiana di fossili del periodo Cassiano che racconta la straordinaria avventura della vita nei mari tropicali dove sono nati nelle Dolomiti. Gli esemplari fossili sono stati raccolti da Rinaldo Zardini e da altri appassionati collezionisti.

Cortina vi aspetta per farsi Conoscere.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>