Home » Nasce il First European Book: il “premio dei Premi” letterari europei

Nasce il First European Book: il “premio dei Premi” letterari europei

Nasce il First European Book:

 il “premio dei Premi” letterari europei

 

gli organizzatori: “GIURIE AUTONOME,

LIBERE DA CONDIZIONAMENTI E OPACITà”

 Una serrata ma cristallina competizione al vertice delle sommità letterarie, per premiare le migliori opere di narrativa dell’anno. Due Giurie di eccellenza impegnate da oggi nella selezione, fino alla premiazione finale, fissata per il 30 agosto 2012. Una grande novità: nasce il primo “Premio dei Premi” letterari europei, il First European Book. Il tutto nella cornice meravigliosa delle Alpi.

Il Premio Cortina d’Ampezzo compie un anno. La II Edizione del riconoscimento letterario intitolato alla Regina delle Dolomiti è stata presentata oggi, giovedì 17 maggio, presso lo spazio SCIC di Milano, in Via Durini.

 

Il Premio, ideato e voluto da Vera Slepoj, psicologa e scrittrice, con lo storico cortinese Francesco Chiamulera, vede all’opera due Giurie composte da figure di primo piano della cultura, dell’editoria, della stampa e dell’impresa italiana, che premieranno rispettivamente la migliore opera di narrativa nazionale e il miglior libro, italiano o internazionale, che si ispiri, abbia a tema, racconti o illustri la Montagna.

 

LE GIURIE.  A presiedere la prima Giuria è chiamato Gian Arturo Ferrari, Presidente del Centro per il Libro istituito dal Consiglio dei Ministri; alla guida della seconda è lo scrittore e giornalista Arrigo Petacco.

Nulla cambia nella composizione delle due Giurie, in cui siedono il direttore di Airone e Natural Style Andrea Biavardi, il direttore di Videonews Claudio Brachino, il presidente del Parco Naturale delle Dolomiti d’Ampezzo Gianfrancesco Demenego, la scrittrice e critica letteraria Nadia Fusini, il Vicedirettore di Panorama Walter Mariotti, il filosofo Giacomo Marramao, l’Assessore alla Cultura del Comune di Cortina Giovanna Martinolli, il presidente di Mario Mele & Partners Mario Mele, la scrittrice Milena Milani, il direttore di Style Carlo Montanaro, Giuliano Pisani, già Assessore alla Cultura del Comune di Padova, l’editorialista del Corriere delle Alpi Ennio Rossignoli, la storica animatrice della cultura a Cortina Clelia Tabacchi Sabella, Alberto Sinigaglia del quotidiano La Stampa, la Famiglia Sovilla, il Presidente di Salmoiraghi & Viganò Dino Tabacchi, la giornalista e scrittrice Marina Valensise, il Rettore dell’Università di Padova Giuseppe Zaccaria, il vicepresidente della Casa Vinicola Zonin Francesco Zonin, Marino Zorzato, Assessore alla Cultura e Vicepresidente della Regione del Veneto.

Le due categorie hanno incoronato all’esordio, nel 2011, Mariapia Veladiano (“La vita accanto”, Einaudi), e Francesco Vidotto (“Siro”, Minerva).

 

IL PREMIO WEB.  Il Premio chiama inoltre a raccolta il popolo del web per una terza categoria premiante: il Premio Internet Cortina d’Ampezzo, che consente a chiunque, a tutti gli amanti della lettura e dei libri, di scegliere l’opera che ritengono di maggior valore, attraverso una libera votazione, che si terrà a luglio e agosto attraverso il sito web www.premiocortina.it. Un’iniziativa che nell’anno passato ha scatenato le energie di migliaia di utenti certificati, che hanno premiato a grande maggioranza Marco Presta, autore di “Un calcio in bocca fa miracoli”, Einaudi.

 

Ecco le tappe salienti della competizione. Tra maggio e giugno, le case editrici italiane proporranno all’attenzione dei giurati le opere, che saranno selezionate e ristrette a una “settina” di semifinalisti, a giugno. Successivamente, a fine luglio, verranno individuati i tre finalisti nelle due categorie del Premio, che saranno presenti alla cerimonia di premiazione che si terrà ovviamente a Cortina il 30 agosto 2012, quando verrà svelato il nome del vincitore. La cerimonia sarà seguita da un’importante cena di gala, che si terrà presso lo storico albergo ampezzano Hotel Cortina, su Corso Italia.

 

Una selezione cristallina, imperniata sul puro valore letterario delle opere, lontana il più possibile dai condizionamenti e dalle opacità che talvolta caratterizzano le competizioni letterarie”, promettono gli organizzatori Vera Slepoj e Francesco Chiamulera.

 

CHI SCENDE E CHI SALE. “Le tendenze negative nel mondo editoriale che abbiamo notato dal nostro osservatorio”, segnalano i responsabili del Premio, “sono: 1. il calo delle opere autoreferenziali delle celebrità, a meno che esse non possiedano particolari capacità narrative o delle storie molto particolari; 2. si chiude la fase dei ‘nuovi’ libri di cucina, di quelli cioè che non hanno una storia e una competenza riconosciuta; 3. sono in flessione anche i libri di semplificazione esistenziale, con i consigli su come costruire la propria vita o le relazioni sentimentali; 4. crolla, infine, l’interesse per i libri scritti dai politici”.

 

“Si nota un nuovo interesse, viceversa”, proseguono gli organizzatori, “per i saggi di storia, innanzitutto, e per i libri di economia, intesi però come approfondimento conoscitivo (non quelli usa-e-getta, che proponevano facili soluzioni), mentre resta importante la richiesta di grande narrativa, di romanzi di spessore. La formazione vince sulla divagazione, la volontà di conoscenza sullo svago e l’intrattenimento”.

 

FIRST EUROPEAN BOOK. E mentre è tutto pronto per questa II Edizione, gli organizzatori annunciano la prossima creazione del First European Book: un “premio dei premi” europei che sarà attivo nel 2013, che individuerà, tra le opere vincitrici dei grandi riconoscimenti letterari dell’anno in alcune grandi nazioni europee, l’opera di maggiore valore, per premiarla ovviamente a Cortina.

Il riconoscimento sarà presentato ufficialmente il prossimo 30 agosto, durante la finale del Premio Cortina.

 

I PREMI. Con il Premio Cortina d’Ampezzo sarà attribuita al vincitore una speciale creazione in oro, realizzata appositamente dal maestro d’arte e grande creatore di gioielli  Luca Ferrari, della Ferrari Gioielli (www.ferrariliucagioielli.it), che riprodurrà il logo del Premio. «Sarà una creazione artigianale, che realizzerò personalmente, a mano, e che dedicherò al Premio Cortina», dice Ferrari. (Vedi scheda in allegato).

Al vincitore del Premio della Montagna Cortina d’Ampezzo andrà una speciale creazione in vetro, realizzata dal maestro vetraio Daniele Biasin, della History of Glass (www.biasinartisticglass.com), che splenderà della migliore tradizione veneta di lavorazione del vetro. (Vedi scheda in allegato).

Il Premio Internet Cortina d’Ampezzo 2012 consiste in un’opera di eccezionale valore artistico che sta venendo realizzata dallo scultore Maurizio D’Agostini. “Cultura e natura congiunte insieme da una spirale indissolubile”, la descrive D’Agostini. “Il libro è la conoscenza, il sapere. L’albero è la bellezza spontanea e la forza della natura, che va oltre lo scibile”. (Vedi scheda in allegato).

Un artista di fama internazionale dedicherà al Premio, come fatto nell’anno passato, una propria opera, che avrà come tema, ovviamente, la Montagna. La commissione scientifica è coordinata dall’esperta d’arte londinese Maria Teresa Setaro. Mentre il pittore e giornalista Ferruccio Gard, tra i protagonisti a livello mondiale del nuovo astrattismo, ha scelto di creare per questa edizione del Premio Cortina una sua nuova opera, che verrà presentata nei prossimi mesi in anteprima assoluta.

 

“La promozione del libro e della lettura”, ha detto il Vicepresidente del Veneto Marino Zorzato, “è un ambito che occupa un posto di primo piano nelle politiche culturali regionali e il Premio Cortina contribuisce a promuovere l’immagine culturale del Veneto da una vetrina di assoluta eccellenza”.

“Il Premio Cortina”, ha detto Giuseppe Zaccaria, Rettore dell’Università di Padova, “ha avuto un avvio estremamente felice e promettente e ci sono tutte le condizioni perché possa crescere e affermarsi come un punto di riferimento significativo sul piano nazionale”.

“Un Premio giovane, ma già forte e conosciuto, che associa al prestigio di Cortina d’Ampezzo un’iniziativa di alto livello culturale. Cortina è sempre stata una capitale della letteratura italiana e internazionale, e il Premio Cortina contribuisce in modo determinante a rinnovare questa tradizione”, dichiara Andrea Franceschi, Sindaco di Cortina d’Ampezzo.

 

Il Premio Cortina d’Ampezzo è possibile grazie ad hotel e ristoranti di charme di Cortina, che offriranno ai Giurati un’ospitalità del livello della Regina delle Dolomiti. Collaborano con il Premio Cortina: l’Hotel Cortina; gli alberghi Cristallo Hotel Spa & Golf, Hotel de la Poste, Franceschi Park Hotel e Park Hotel Faloria, che provvederanno anch’essi all’accoglienza dei Giurati.

 

Il Premio Cortina d’Ampezzo è realizzato con il sostegno della Regione Veneto e del Comune di Cortina d’Ampezzo e con la collaborazione di Gestione Impianti Sportivi di Cortina, Consorzio Cortina Turismo, rivista Cortina Topic, l’Associazione Albergatori di Cortina, Radio Cortina, Notiziario di Cortina, Voci di Cortina.

 

Tra gli sponsor del Premio: Archeda Bathrooms, Trifoglio Boutique Cortina d’Ampezzo, Cooperativa di Cortina, Cassa Rurale ed Artigiana di Cortina d’Ampezzo e delle Dolomiti.

Sponsor tecnici: Acqua di Parma®, la cioccolata di Caffarel®, i vini Marco Felluga® e Casa Vinicola Zonin® e le speciali sciarpe di seta dello stilista umbro Claudio Cutuli®.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>